domenica 19 agosto 2012

Daniel Cook (1962-2012)

FIRENZE, ARIZONA, USA - Dopo tanto tempo, ecco finalmente un bel condannato a morte, uno che non è morto in Texas e ha quindi potuto ordinare quello che voleva come ultima cena. Ma andiamo con ordine, signore e signori, Daniel Cook!

Perché? Perché? Perché?
Bel tipo questo Cook. Come tutti i condannati a morte, durante il processo vantò un'infanzia disastrata: suo padre gli spegneva le sigarette sul pene, sua madre e il suo fratellastro abusavano sessualmente di lui e il suo nonnastro(?) lo fotografava mentre obbligava sua sorella a scoparselo; a 14 anni fu mandato in una casa famiglia, dove fu stuprato a ripetizione da uno degli assistenti sociali, che soleva ammanettarlo al letto e lasciare che gli altri guardassero. Non stupisce che Cook sia diventato un drogato, un pazzo autolesionista, un assassino, un leghista, etc. etc; nel 1987, durante un festino a base di droga e alcol, diede di matto e uccise il suo coinquilino, dopo averlo legato a una sedia e sodomizzato. Poi tornò anche l'altro coinquilino e per farlo sentire a suo agio sodomizzò e uccise anche lui. Fantastica la sua dichiarazione a caldo:
We got to partying. Things got out of hand.
Che ha detto prima di morire?
Prima di andare a morire Cook ha rilasciato questa ultima dichiarazione:
I'd like to say sorry to the victim's family. I know that's not enough.
un piccola pausa e poi il tocco di classe:
Where am I? To my lawyers, thank you. Red Robin, yum. I'm done. I love you.
Dove pensava di essere? Chi sarebbe Red Robin? E a chi è che ha detto "ti amo"? Ai suoi avvocati? A questo misterioso Red Robin? Temo che non lo sapremo mai.

Che ha mangiato?
Arizona, yeeee! Cook ha ordinato una parmigiana di melanzane, purea di patate con formaggio e aglio, cavoletti di Bruxelles arrosto, asparagi alla griglia, gelato e birra di radici.

link

Morirono così


15 commenti :

  1. ma che infanzia davvero di merda...

    RispondiElimina
  2. La birra di radici... a parte il disgustoso sapore di medicina, che cacchio la chiamano birra se e` una bibita??

    RispondiElimina
  3. a morte i vegetariani!

    RispondiElimina
  4. Caro necrologizzatore dovresti leggere più fumetti Red Robin un personaggio sicuramente interessante ma amarlo significa meritarsi la morte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari Cook pensava di essere Batman

      Elimina
    2. uhm dubito si riferisse a lui

      Elimina
  5. Nella mia esperienza di vita di merda... so cosa significa avere una pessima famiglia, no ai suoi livelli, ma proprio per questo non meritava la pena di morte.
    Per un meccanismo di causa/effetto il coltello usato per sgozzare quelle persone lo impugnavano anche i suoi familiari.
    Perche' non si punisce allo stesso modo o piu' anche la causa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè la causa ha agito indirettamente, lui l'ha poi cavalcata. E' giusto pagare per i propri errori anche quando non si riescono a controllare le proprie pulsioni.
      Poi vabè, la pena di morte è una cazzata.

      Elimina
  6. Secondo me "I love you" era inteso come "vi amo". A tutti.
    Chi se non questo simpatico personaggio poteva essere il portatore del messaggio dell'amore universale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amore Universale a suon di cazzi in culo ? No grazie.

      Elimina
  7. com'è possibile sodomizzare qualcuno dopo averlo legato ad una sedia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dipende come lo leghi

      Elimina
    2. L' importante e' essere davvero motivati...e che la sedia sia di legno dolce..

      Elimina
  8. Io direi che Red Robin è questo: http://www.redrobin.com/
    Ha detto anche "yum", è chiaro che si sia riferito a qualcosa da mangiare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. temo che tu possa avere ragione

      Elimina