mercoledì 29 agosto 2012

Aboud Rogo (1968-2012)

MOMBASA, KENIA - Rogo era un simpatico musulmano dalle idee un po' estreme: lo accusavano da tempo di essere in combutta con Al Qaeda e di aver finanziato varie milizie somale, nonché di essere coinvolto in un attentato all'ambasciata statunitense a Nairobi. Ah, una volta l'hanno trovato pieno di armi e detonatori mentre andava in giro con il suocero. A sentire il caro Rogo la guerra in Somalia era l'ultima jihad e quindi bisognava mettercela tutta.

Ad ogni modo, quando non era un presunto terrorista Aboud faceva il pescatore e aveva un piccolo negozio. L'altro giorno stava facendo un giro in macchina con tutta la sua famigliola quando, ad un certo punto, un proiettile lo colpisce in pieno viso e di colpo ogni speranza di invitarlo a cena svanisce.

Non la prendono bene i suoi amici che decidono di salutarne le spoglie mettendo a ferro e fuoco la città, distruggendo negozi e chiese cristiane. Sembra infatti che questo omicidio sia la diretta conseguenza del ritrovamento del predicatore Samir Hashim Khan mutilato in un parco.

Ora è facile dire "sì, sicuramente è stato lui a uccidere Samir" oppure "la violenza non porta a niente", ma provate a dire "Samir Hashim Khan" per 32 volte, con un piede in mano, mentre saltellate e vedrete che non è affatto facile.

link

Morirono così


6 commenti :

  1. all'ultimo terrorista pezzentissimo gli fate un necrologio coi fiocchi e al povero Armstrong due parole in croce? Che la Jihad ricada sulle vostre teste!

    RispondiElimina
  2. ho iniziato a dire in loop "Samir Hashim Khan" e alla quinta volta mi è venuto fuori "cazzo di Marte"

    RispondiElimina
  3. Ne morissero di questi stronzi maiali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si,servono solo a rompe ù cazzz...

      Elimina
  4. Nota: Il piede NON deve essere il vostro...

    RispondiElimina