mercoledì 20 giugno 2012

Stay High 149 (1950-2012)

NEW YORK, NY, USA - Un canchero al fegato ci porta via Stay High 149, al secolo Wayne Roberts, artista di strada. Bah, non so voi, ma secondo me i veri "artisti di strada" sono quelli che fanno cose così o così, non quei cazzoni che vanno imbrattando i muri replicando esclusivamente la loro tag del cazzo. Stay High 149 (chiamato così perché fumava trenta grammi di erba la settimana, ignoro il significato del numero 149) era uno di questi: negli anni '70 iniziò a riempire i muri di New York con la sua firma, una versione fumante dell'omino de Il Santo, mettendola un po' dappertutto e diventando di conseguenza ingiustamente famoso (a quanto pare, la sua è nientemeno che "la tag più famosa del mondo").

link

Morirono così


17 commenti :

  1. Ottima idea! Basta cosi poco per diventare famosi?

    RispondiElimina
  2. Non capite una sega né di graffiti né di arte, siete i coglioni che vanno a Londra e si comprano la magliettina con un disegno di Banksy e tirate merda su un uomo che ha inventato una cultura. Se non c'era lui le vostre fotine agli stencil di Banksy quando andate in vacanza non le potevate fare.
    In ogni caso, che riposi in pace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VERGOGNIA!!! VERGOGNIA!!!

      Elimina
  3. chi ha la mania di "taggare" sui muri il proprio nome è paragonabile al cani che pisciano per marcare il territorio. insomma. è morto un cane.
    banksy e simili (vedi il nostro blu) fanno tutt'altro lavoro, se poi l'anonimo di turno vuole fare l'alternativo e sputare a destra e a manca per far il can contrario del "so tutto io", ok, che lo faccia.

    e che cazz

    RispondiElimina
  4. Ti informo che Blu e Banksy hanno cominciato facendo le tue famose tag.
    Cito il writer italiano ZOOW 24 :

    Tutto nasce dall’ignoranza di chi non capisce nulla di graffiti e dice “IO ODIO LE SCRITTE SUI MURI, MI PIACCIONO I DISEGNI” e mentre parla non sa nemmeno capire la differenza tra una tag fatta bene, ed una fatta male. Per loro è sempre la stessa merda che sporca i muri. Se però vede un disegno che riesce a capire, o dei colori che fanno impatto, dicono “HEY, GUARDA QUELLO CHE BRAVO” E perchè? Perchè il mondo è degli ignoranti e le persone parlano senza prima elevare il proprio livello culturale sul fenomeno in questione

    Il king da 20 anni e passa viene visto come l’imbrattatore mentre il 15 enne emo con gli stencil copiati da bansky è l’artistaaaaa, con tante a finali come piace scrivere alle tipe su facebook.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e sti cazzi?

      Elimina
    2. Ma va' a taggare, non ci capirò niente della vostra "cultura" (e neanche mi frega di capirci) ma le tag del cazzo, fatte bbene o male, mi fanno cagare, mentre le cose che fanno Blu e Banksy adesso mi piacciono, amen.
      C'è differenza fra un' opera d'arte visiva, bella da vedere e che contiene un messaggio più significativo di "hey guardate, sono passato di qui" e lasciare il proprio scarabocchio sempre identico ovunque ci sia una superficie libera.
      Se becco uno di voi "artisti" a scarabocchiare la testimonianza del suo ego sul muro di casa mia prima lo corco, poi gli piscio in bocca, ma non mi giudicare male, è il mio modo di fare arte, se non lo apprezzi sei un ignorante che di arte non capisce niente.

      Elimina
    3. Grande Riccardo! Digliene quattro a questi giovani che magari si fanno pure le siringhe

      Elimina
    4. l'uomo qualunque23 giugno 2012 02:27

      Io apprezzo molto l'arte però le cose vanno fatte nel rispetto degli altri e senza esagerare. Anche Banksy ( che mi piace molto ) dovrebbe smetterla di fare quelle cose sui muri, dovrebbe invecere pubblicarle su dei libri e registrare le sue opere col copyright. Qui tutti esagerano, adesso basta

      Elimina
    5. O ma qui cosa pensate? Che l'arte sia una cosa dinamica e creativa? Poveri fessi.

      Elimina
    6. QUALUNQUE COSA, MA CHE NON ENTRINO NEL MIO GIARDINO PERCHE' A QUELLI IO CI SPARO, BRAVO RICCARDO

      Elimina
    7. None, io non ce l'ho con l'arte libera anzi, a me se Blu mi dipinge il muro di casa va più che bene, stessa cosa per un Basquiat o un Haring (ma è difficile dato che sono morti, ma non si sa mai). Altra cosa sono i bimbiminchia con i pantaloni larghi, con la mania compulsiva di lasciare il loro scarabocchio di merda ovunque, ad esempio a ponte vecchio http://www.sosfirenze.it/node/1115 o lungo il corridoio Vasariano a Firenze.
      E hanno pure la pretesa di farla passare per arte, quando alla fine non è altro che marcare il territorio come fanno i cani, come diceva un anonimo sopra.

      Elimina
  5. Quello di prima21 giugno 2012 18:22

    Non capisci una sega, mi dispiace per te. Parla delle cose che conosci che magari ci fai più figura. Ciao

    RispondiElimina
  6. ripeto:

    "se poi l'anonimo di turno vuole fare l'alternativo e sputare a destra e a manca per far il can contrario del "so tutto io", ok, che lo faccia."

    bravo lo hai fatto, ora vuoi un applauso? clap clap. eccolo. però ora vai a taggare il muro di tua nonna.

    e che cazz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una spiegazione che giustifichi le cazzate che dici23 giugno 2012 02:34

      forse te la sei scordata. Esprimere un'opinione significa fare il bastian ( si dice bastian e non can )contrario? Devi essere una persona molto votata al dialogo e al confronto

      Elimina
  7. Stay down 2,50 (metri di terra)

    RispondiElimina
  8. 149 è il numero della via dove abitava,la 149esima strada
    nel bronx a new york,infatti lui taggava pure "voice of the ghetto"

    RispondiElimina