mercoledì 2 maggio 2012

Michael Selsor (1955-2012)

MCALESTER, OKLAHOMA, USA - Rieccoci all'atteso appuntamento con la pena capitale: questa volta a lasciarci le penne è Michael Selsor, appena giustiziato dallo stato dell'Oklahoma dopo 37 anni passati in allegria nel braccio della morte.

Ipse fecit
Michael Selsor fu condannato per aver ucciso con ben sette colpi di pistola un tizio di nome Clayton Chandler durante una rapina a un supermercato di Tulsa nel 1975. Vinse la pena capitale, che fu poi commutata in ergastolo quando la Corte Suprema dichiarò le legge sulla pena di morte dell'Oklahoma incostituzionale. Ma l'ergastolo a Selsor non bastava, lui voleva essere libero, era troppo furbo per passare tutta la vita in galera: così sì appellò e ottenne un nuovo processo, nel quale fu nuovamente ritenuto colpevole e condannato all'iniezione letale. Già, nel frattempo l'Oklahoma aveva reintrodotto la pena di morte, comico vero? Bah, a me fa ridere.

Ipse dixit
Le ultime parole di Selsor sono state per suo figlio e sua sorella, che erano presenti durante l'esecuzione:
I love you and till I see you again next time. Be good, I'll be waiting at the gates of heaven for you. I hope the rest of you make it there as well. I'm ready.
Ipse edidit
Americani, chi li capisce è bravo. Pensate, Michael Selsor come ultimo pasto ha ordinato un menu completo da KFC: petti, ali e cosce di pollo assortiti, patatine, fagioli e dello strudel. Che spreco.

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento