giovedì 17 maggio 2012

Donna Summer (1948-2012)

FLORIDA, STATI UNITI DALLA DISCO - Salutiamo Donna Summer, che oggi perde la sua lotta col cancro. Non è un caso che sia morta proprio nella giornata contro l'omofobia, visto che per anni tutti i gay e lesbiche del mondo ce l'avevano a morte con lei per dichiarazioni sull'"Aids come punizione divina per gli omosessuali" che la cantante non aveva mai fatto, ma per le quali dovette chiedere perdono per anni.

Non riapriamo però vecchie polemiche e parliamo della sua arte: Donna Summer ha sempre fatto musica che faceva ballare la gente e costava poco, non per niente ho imparato il suo nome nelle televendite notturne, quando proponevano cofanetti con le migliori hit anni '70-'80-'90 a prezzi ridicoli, ma che ahimè non ho mai comprato.

Grazie a quelle pubblicità ora però vi posso cantare la lunghissima I Feel Love o questo altro famosissimo brano tratto da Bad Girls, un album che parlava di prostituzione e con il quale provò a liberarsi della disco music. Il successo della musica di Donna Summer fece nascere in America il problema sociale della disco, che colpiva la gente sola che, priva di qualsiasi ritmo naturale, si calpestava i piedi a vicenda nell'oscurità, insomma dei cretini del ballo.

link

Morirono così


6 commenti :

  1. Conosciuta nello stesso modo. Prima di Shazam.

    RispondiElimina
  2. Tutti abbiamo ballato nelle discoteche al ritmo della sua musica.

    RispondiElimina
  3. devo avere ancora un LP da qualche parte....

    RispondiElimina
  4. i feel death....

    massimo rispetto alla regina!

    RispondiElimina
  5. il commento sull’homofobia è veramente fuori luogo chiunque l’abbia scritto

    RispondiElimina
  6. che fregna, che pezza di cavalla che era!.. da monta....huuuu

    RispondiElimina