domenica 8 aprile 2012

Rikiya Yasuoka (1947-2012)

TOKYO?, GIAPPONE - Mah, chissà perché i giapponesi muoiono sempre a grappolo. Pazienza, ecco voi la seconda inaspettata parte della nostra rubrica più seguita, la morte arriva dal Giappone: dopo Noboru Ishiguro tira le cuoia anche Rikiya Yasuoka, cantante, attore e presentatore televisivo giapponese. Dalla foto vi sarete accorti che non sembra il classico giapponese (aggiungo che era alto 1.80 e pesava 110 chili), infatti aveva origini italiane: il nonno, a quanto sono riuscito a capire dalle traduzioni di Google, era infatti un mafioso siciliano (accipicchia che originalità!). Indovinate che ruolo si beccava in ogni film? Esatto, faceva quasi sempre lo yakuza (quelli ti ammazzano cinque volte prima di stenderti a terra!). Prima di recitare in film fondamentali come Tampopo e Stray Cat Rock: Sex Hunter, Yasuoka faceva il cantante e incise con il suo gruppo (credo si chiamassero Sharp Hawks) diverse canzoni che vi invito calorosamente ad ascoltare. Cosa curiosa, il gruppo era formato esclusivamente da mezzi giapponesi (uno era un mezzo-spagnolo, l'altro un mezzo-filippino e l'altro un mezzelfo, cazzo potevano chiamarsi Half Japanese) ed erano tipo i Monkees, ovvero non suonavamo veramente i loro strumenti, e vennero infine sostituiti da loro stesso gruppo di spalla, gli Sharp Five.

Dismessi i panni del cantante, iniziò la sua promettente carriera d'attore: oltre che nei succitati capolavori, partecipò a Black Rain e soprattutto ne Il vendicatore tossico 2, nel ruolo del principale antagonista Big Mac Bunko.
I am the Big Mac, I am the Big Cheese. You could say, I am the Big Mac with cheese.
Eh sì. Yasuoka è stato anche un popolare presentatore TV: conduceva una spassosissima trasmissione il cui nome Google mi traduce con "Siamo la famiglia divertente" (o, ancora meglio, "siamo tribù faceto"), nella quale interpretava un personaggio vestito à la Elvis di nome Hotateman.

link

Morirono così


1 commento :