martedì 17 aprile 2012

Andrew Love (1941-2012)

MEMPHIS, E DOVE SE NO, TENNESSEE, USA -
Hi! We're Wayne Jackson and Andrew Love, the Memphis Horns
And you're watching Elio E Le Storie Tese.
Questo è l'incipit di Cassonetto differenziato per il frutto del peccato, pezzo degli EELST presente nel loro primo album (Elio samaga hukapan kariyana turu, che in singalese dovrebbe significare "Sborriamo e scorreggiamo con Elio in allegria" e sarebbe, secondo un'agghiacciante classifica stilata da Rolling Stone, il 15° miglior disco italiano). A parlare sono proprio i Memphis Horns, celeberrimo duo di musicisti (Love al sassofono e Jackson alla tromba) che hanno collaborato con un casino di artisti internazionali, tra i quali Elvis, Al Green, Dusty Springfield, Sting, Otis Redding, Aretha Franklin, Hank Williams, Jr., Willie Nelson, Peter Gabriel (e mille altri che meriterebbero menzione), per finire poi a registrare con gli U2 e Zucchero (che invece meriterebbero minzione).

Nel suddetto album di Elio, oltre a comparire in una prova di tromba di 27 secondi subito prima di Carro ("According the Memphis Horns"), fanno sentire la loro voce anche all'interno di Nubi di ieri sul nostro domani odierno.
Hi, we are Wayne Jackson and Andrew Love, the Memphis Horns!
Hi, I am the Rararors!
Big Trouble!
Thank you!
link

Morirono così


2 commenti :

  1. Attenzione...citazioni coltissime dalla redazione!

    RispondiElimina
  2. la classifica è veramente terrificante

    RispondiElimina