mercoledì 21 marzo 2012

John Demjanjuk (1920-2012)

BAD FEILNBACH, GERMANIA - Può infine morire con un bell'"Heil Hitler" sulle labbra il simpatico John Demjanjuk, guardia dei campi di concentramento nazisti, complice di qualcosa come ventisettemilanovecento omicidi di ebrei. Soprannominato Ivan il terribile, si trasferì negli Stati Uniti nel 1951 dove intraprese la carriera di operaio in una fabbrica di automobili. Estradato in Israele nel 1986, fu condannato a morte due anni dopo, se non fosse che nel 1993 un uccellino fischiettò dal fondo dell'aula "Il suo vero cognome non è Demjanjuk, ma Marchenko, quindi non è lui Ivan il terribile. Lasciatelo andare immediatamente, cribbio!" e se ne tornò in America. Nel 2009 poi fu estradato in Germania dove fu condannato a 5 anni di reclusione. Ovviamente il carcere non se lo fece, vista la sua età avanzata. Certo, non è famoso qui da noi come, chessò, Priebke, ma è sempre un passo che ci avvicina al giorno in cui potremo finalmente scrivere "... e morirono tutti felici e contenti".

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento