martedì 20 marzo 2012

Chaleo Yoovidhya (1923-2012)

BANGKOCK, THAILANDIA, LASCIATE CHE I BAMBINI VENGANO A ME - Mette le ali (se non lui, chi?) a 89 anni l'inventore della Red Bull. Chissà quanta deve averne bevuta per affrontare il jet lag più pesante della sua vita? Saranno almeno una ventina le ore di differenza tra il pianeta dei vivi e quello dei morti.

Se ne va quindi il terzo uomo più ricco della Thailandia, colui che deve il suo impero all'invenzione della bibita energetica più venduta al mondo dopo il tè di coca.
Il nostro caro defunto iniziò la sua carriera come bimbo povero non titolare di una casa sporca; stanco di questa sua misera vita si diede da fare per avere una casa tutta sua, ma non si accontentò di una comune casa piena di comfort, no, lui ne voleva una farmaceutica, e così fondò la T.C. Pharmaceuticals.

Stabilitosi nella sua nuova casa, Yoovidhya decise che era arrivato il momento di fondere le proprietà commerciali di una normale bibita gasata con le mirabolanti scoperte della chimica farmaceutica, così inventò il doping per sfigati e queste gare qui che sono aperte esclusivamente agli sfigati.
Per poter meglio dividere le immense ricchezze che il mercato per gli sfigati gli offriva, si scelse un socio, tale Dietrich Mateschitz, una specie di genio del marketing: le porte della popolarità si aprirono, la loro bevanda arrivò in un casino di nazioni, in un casino di manifestazioni sportive, in un casino di frigoriferi e quindi negli esofagi di un casino di sfigati che decisero così di iniziare una guerra alla stanchezza a suon di lattine.

Ma un letto in un posto tranquillo no?

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento