giovedì 16 febbraio 2012

Shamim Ahmed Khan (1938-2012)

MUMBAI, UN TEMPO NOTA COME BOMBAY, MAHARASHTRA, INDIA - Il maestro sitarista Shamim Ahmed Khan muore oggi all'età di 73 anni. Vicino alla musica sin dalla più tenera età, divenne allievo di Ravi Shankar a soli 16 anni, per poi seguirlo negli States ad insegnare le tecniche dello strumento agli americani. Non solo: Ravi Shankar, negli anni '60 e '70, se lo portava sempre appresso. Il suo ruolo? Suonare qualsiasi strumento (allo Shankar non importava quale, fintantoché era con lui sul palco). Con il maestro registrò anche le colonne sonore di alcuni film, tra cui L'uomo dalla cravatta di cuoio, I due mondi di Charly ed il capolavoro Chappaqua. Oggi il maestro dichiara:
Shamim was a sincere and devoted disciple of mine. I will miss him very much.
Mancherà anche a noi.

link

Morirono così


4 commenti :

  1. Ma il capolavoro "Chappaqua" è un consiglio o un'imposizione? :D

    RispondiElimina
  2. mah, per me è solo un giargia sconosciuto come ce ne sono a miliardi e il suo genere musicale lo definirei "lagna demmerda".

    RispondiElimina
  3. Se sei lo stesso che ha commentato il necrologio di Otus, sei un coglione.

    Se non sei lo stesso che ha commentato il necrologio di Otus, siete due coglioni.

    RispondiElimina