martedì 21 febbraio 2012

Renato Dulbecco (1914-2012)

LA JOLLA, DAMMI LA JOLLA, CALIFORNIA - Avete visto quella cacata di Sanremo? No, non intendo quella merdata per cui abbiamo appena pagato il canone rai, intendo quell'obbrobrio del 1999. A presentarlo quell'anno c'erano Fabio Fazio, quella gran gnoccolona di Laetitia Casta ed un tizio che prima di allora non era mai stato in tv e che dopo l'avventura sanremese non c'è più andato: il qui presente cadavere. Ma Dulbecco non era un presentatore bensì uno scienziato, che cazzo ci faceva quindi sul palco dell'Ariston? Boh! Una genialata di Fazio, credo.

A parte per la sua presenza al Festival della canzone italiana, possiamo qui ricordare che vinse il Nobel per la medicina nel 1975 per la scoperta del meccanismo d’azione dei virus tumorali nelle cellule animali. Possiamo altresì ricordarlo per una vita passata a studiare geni, virus, batteri, tenebre, eruzioni, terremoti, morti che escono dalle fosse, sacrifici umani, cani e gatti che vivono insieme, masse isteriche. E' morto ieri, due giorni prima del suo 98° compleanno. Che domani qualcuno gli faccia gli auguri.

link

Morirono così


5 commenti :

  1. e fuoco e zolfo che piovono dai cieli non lo metti?

    RispondiElimina
  2. Renato Morto del Mese di Febbraio!!

    RispondiElimina
  3. sei tu un dio (dulbecco)?
    no
    e allora muori!


    ecco com 'è andata veramente
    by e che cazz

    RispondiElimina
  4. Professorone sfigato!

    RispondiElimina
  5. se la faceva con la Rita Levi Montalcini

    RispondiElimina