venerdì 2 dicembre 2011

Shingo Araki (1939-2011)

DA QUALCHE PARTE IN NIPPONIA - E diciamo pure sayonara a Araki Shingō, animatore e character designer giapponese. Chiariamolo subito: il character designer è il tizio che, per farla breve, caratterizza i protagonisti di un anime dal punto di vista estetico e, soprattutto, psicologico. Quindi non crea i personaggi o le storie, semplicemente ne cura i dettagli necessari alla trasposizione dal manga/videogioco/libro all'anime, quindi, benché nessuno possa dire che il suo lavoro non fosse importante, Araki non è il "papà" di nessuno dei cartoni che andremo presto ad elencare, come hanno scritto alcuni.

Questo non vuol dire che Shingō Araki fosse un cazzone qualunque, anzi, era uno dei migliori nel suo campo e ha lavorato in tantissime produzioni (nella maggior parte dei casi era sia character designer che animatore): Tommy, la stella dei Giants, Devilman (solo animatore), la prima stagione di Rocky Joe, Babil Junior, Bia, la sfida della magia, Sam il ragazzo del West, UFO Robot Goldrake, Ulisse 31, Lalabel, I Cavalieri dello zodiaco (e film/OAV a seguire), L'ispettore Gadget (solo animatore) e addirittura Yu-Gi-Oh!.
つづく
link

Morirono così


5 commenti :

  1. Vorrei segnalare un refuso. avete scritto in giapponese alla fine tsuzuku che vuol dire "continua" e non "fine". nel caso specifico il buon araki non continua nulla in questo mondo.

    salut.

    RispondiElimina
  2. Sì, sappiamo cosa significa, il "continua" è riferito al MdM, una sorta di "continua al prossimo necrologio", non al morto.

    RispondiElimina
  3. orco zio (michele) dottor Tod, quante cose che sai.

    grande triztessa la morte di Shingo.

    Firmato: el crikkettero

    RispondiElimina