venerdì 9 settembre 2011

Shafique Shaikh (1986-2011)

MALEGAON, ALTRO CHE METROPOLIS, INDIA - Che ci volete fare, anche i supereroi muoiono, soprattutto quelli ridicoli come Shafique Shaikh, il Superman di Malegaon. In questo film il venticinquenne attore indiano interpreta uno sfigatissimo superman di paese il cui scopo è sconfiggere il "cattivo del tabacco". Ironia della sorte, Shafique Shaikh è morto proprio a causa della sua assuefazione per il Gutka, una specie di tabacco da masticare notoriamente cancerogeno, altro che kryptonite. Prima di schiattare ha espresso un solo desiderio: poter vedere il suo capolavoro, non ancora uscito nelle sale. E così è stato: il giorno prima di morire ha partecipato a un'applauditissima proiezione speciale, tenutasi a Malegaon davanti a un pubblico di 2000 persone.

Vabbè, questo Superman di Malegaon sarebbe una specie di commedia, ma se vi interessano i film di supereroi talmente scrausi da risultare involontarie commedie non possiamo esimerci dal consigliarvene alcuni: l'artigianale I Fantastici 4 di Roger Corman, l'imbarazzante Supergirl, l'esilarante Capitan America del 1990, il risibile Il mostro della palude di Wes Craven e l'inguardabile Batman di Joel Schumacher. Già che ci siamo, vi regaliamo anche questa incredibile scena tagliata da Superman III (chissà perché l'hanno tagliata!).

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento