domenica 21 agosto 2011

Raúl Ruiz (1941-2011)

PARIS, LES PARIS, FRANCE - Tira le cuoia oggi Raúl Ruiz, regista cileno. Purtroppo non l'ho mai sentito nominare, non ho mai visto un suo film e non sono riuscito a vederne neanche uno in streaming prima di scrivere questo necrologio, perciò più che un riassuntino da Wikipedia non potrò fare, accontentatevi.

Dopo aver girato qualche pellicola in patria, nel '73 emigrò in Francia in seguito al colpo di stato del Generale Pinochet e lì continuò la sua attività; dopo aver girato per anni film indipendenti a basso costo, grazie al supporto di attori di solida fama che desideravano recitare con lui (tipo Mastroianni e John Malkovich), iniziò a lavorare a progetti che potevano contare su budget più elevati: fra questi quelli che sembrano più interessanti sono Tre vite e una sola morte, Genealogia di un crimine, Autopsia di un sogno, Il tempo ritrovato (trasposizione dell'ultimo volume di Alla ricerca del tempo perduto), Il figlio di due madri e Klimt.

Tra le altre cose, Ruiz fece un cameo nel film Palombella Rossa, quindi ricambiò Moretti dandogli una piccola parte nel succitato Tre vite e una sola morte.

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento