domenica 3 luglio 2011

Messi (2005-2011)

SIENA, ITALIA - Non so voi, ma io guardando la foto (e soprattutto il filmato) ho pensato fosse morto il fantino e non il cavallo. E invece a passare a miglior vita è stato proprio il povero Messi, l'animale scelto dalla Chiocciola per correre al Palio di Siena. Come già successo qualche tempo fa con Tiffany, anche stavolta il decesso pubblico di un concorrente ha scatenato le solite, inutili e violente polemiche, manco il Palio fosse una barbarie al pari della corrida o della processione dei battenti. E' intervenuta duramente persino la Brambilla (che scopro ora essere il Ministro del Turismo):
Avevo lanciato l’allarme circa le condizioni di pericolosità per gli animali coinvolti in questa anacronistica manifestazione. E certamente è stata una giusta decisione non candidarlo a diventare patrimonio dell'Unesco. Una decisione che avrebbe legato l'immagine del nostro Paese alla morte violenta di un altro cavallo innocente. Non è questa l'Italia che vogliamo fare conoscere al mondo.
Ahahah, certo, l'immagine dell'Italia nel mondo è sicuramente danneggiata dalla morte di un cavallo durante una gara, non dai rifiuti di Napoli o dal presidente puttaniere.

Per la cronaca, il fantino (tal Antonio Villella detto Sgaibarre) sta bene.

link

Morirono così


3 commenti :

  1. E ci tengo a precisare che il cavallo è morto sotto operazione (riduzione della frattura alla spalla) per arresto cardiocircolatorio. La botta subìta alla staccionata di per sè non è stata la causa della sua morte. Destino ha voluto che morisse ugualmente....

    RispondiElimina
  2. bastardi!!! mi avete illuso!!! speravo si trattasse del calciatore... i cavalli possono crepare tutti, che cazzo me ne frega... anzi, meglio... più bresaole!!!

    RispondiElimina
  3. Si, infatti, 'sticazzi der cavallo. Però SENESI TUTTI APPESI.

    RispondiElimina