sabato 9 luglio 2011

Humberto Leal Garcia, Jr. (1973-2011)

CARCERE DI HUNTSVILLE, TEXAS, USA - Ed eccoci al consueto appuntamento con la pena capitale: il fortunello di turno si chiama Humberto Leal Garcia, Jr., nato in Messico, accusato di aver rapito, stuprato e ucciso la sedicenne Adria Sauceda. La ricostruzione finale dei fatti pare essere la seguente: la vittima era andata a una festa, aveva bevuto, fumato e tirato, poi era stata prelevata da alcuni tizi e sottoposta a stupro di gruppo; a quel punto, sotto shock, chiese a Garcia (che era alla festa) di accompagnarla a casa, questi la portò alla macchina e poi tentò a sua volta di scoparla, quindi la uccise.

Nonostante l'intervento diretto di Obama, alla fine Garcia è stato giustiziato. Veniamo dunque alle due rubriche fisse del template necrologio-condannato-a-morte:

Le ultime parole
I have hurt a lot of people... I take full blame for everything. I am sorry for what I did. Let this be final and be done.
Dulcis in fundo, poco prima di spirare ha aggiunto:
One more thing: Viva Mexico! Viva Mexico!

Yeah, e Viva Las Vegas!

L'ultimo pasto
Leal Garcia ha mangiato pollo fritto, pico di Gallo e guisada tacos.

link

Morirono così


1 commento :

  1. QUE VIVA FIDEL, CHE VIVA LA REVOLUTION !!!!!!!!!

    RispondiElimina