giovedì 19 maggio 2011

Soňa Pertlová (1988-2011)

TRINEC, REPUBBLICA CECA - Campionessa ceca under 12, poi under 14, ma solo seconda al torneo under 18 è stata punita dal dio degli scacchi con un cancro. Noi pensiamo che tutto questo sia ingiusto, perché la giovane Soňa Pertlová poteva dare ancora tantissimo al mondo degli scacchi, tant'è vero che, ridendo in faccia alla malattia, nel 2008 era riuscita a diventare Master Internazionale nella categoria femminile.

Ma questo non è bastato, i quadrati neri si sono uniti al centro della scacchiera formando un cerchio dai bordi pixelosi che come un buco nero di disneyana memoria l'ha risucchiata trasportandola verso un altro universo dove i pedoni non sottostanno ai voleri monarchici e gli scacchisti possono finalmente vivere una vita felice.

link

Morirono così


8 commenti :

  1. poteva mica morire, tipo, berlusconi al posto di questa ragazza giovane e pure brava a scacchi e carina? dio, ma vaffanculo và...

    RispondiElimina
  2. ...mica un incidente, un infarto o un ictus cerebrale, un tumore del cazzo! queste cose fanno vacillare il mio ateismo, e pensare che dio c'è, ed è un gran pezzo di merda. d'altronde basterebbe leggere l'antico testamento, roba da far impallidire hitler...

    RispondiElimina
  3. fighissimo il nuovo testamento, dio è tipo rambo

    RispondiElimina
  4. volevo dire il vecchio

    RispondiElimina
  5. Giovane, bella e intelligente. Posso dire che se fosse ancora viva mi starebbe sulle balle?
    Ma non temete, un giorno non lontano io e questa qua http://www.youtube.com/watch?v=p4WYWMEN_vk la raggiungeremo! Aspettate nostre cartoline dall'inferno!

    la vecchiaccia

    RispondiElimina
  6. Le scacchiste ad alto livello sono anche poche...

    RispondiElimina