lunedì 7 marzo 2011

Wally Yonamine (1925-2011)

HONOLULU, HAWAII, STATI UNITI D'AMERICA - Approfitto delle vacanze del nostro esperto di baseball per parlarvi qui del povero Wally Yonamine, che lascia oggi gli Stati Uniti e il Giappone privi di una stella dello sport, o forse sarebbe meglio dire "degli sport". Toglietevi quell'espressione di stupore dal viso e concentratevi: Wally, hawaiano per nascita, ma figlio di genitori giapponesi, iniziò a praticare il football americano a scuola e si dimostrò talmente bravo da riuscire nel giro di pochi anni ad entrare nella NFL (la massima serie di football) diventando un ricercatissimo "correndo dietro" (running back), ovvero quello che nel football americano prende le palle da distanza ravvicinata e poi corre (immagino all'indietro). Ebbene Wally non solo era fortissimo, ma è stato anche il primo americano di origini giapponesi a riuscire ad entrare nell'NFL. Questo record fece montare un po' la testa al caro giappowaiano, il quale, preso da manie di grandezza, andò in Giappone per giocare a baseball e, dato che era un portento, divenne il primo americano a giocare a baseball nelle serie professionali in Giappone dopo la Seconda Guerra Mondiale. Questo lascia presupporre che forse c'era stato qualche americano che aveva giocato lì prima della guerra, nel qual caso credo che questo non sia un gran titolo, soprattutto se confrontato con quello conferitogli nel 1994 quando lo fecero entrare nella Japanese Baseball Hall of Fame.

Riassumendo: una vita di successi in due degli sport più noiosi del mondo.

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento