giovedì 10 marzo 2011

Malcom Smith (1933-2011)

UPPER REGENT STREET, UK - Viene a mancare Malcom Smith, produttore musicale e bon vivant. Il segreto del suo successo? I suoi baffi: non baffi qualsiasi, attenzione, ma dei curatissimi baffi "Kaiser", almeno secondo la mia interpretazione. Potrebbero essere stati baffi "Ungheresi", ma il nostro esperto di baffi insiste sul taglio a scalare che si arrampica sulle guance invece di staccarsene e che li identificherebbe, per l'appunto, come "Kaiser".
Consultate il breve schema riassuntivo per maggiori chiarimenti.

Ma cosa hanno fatto questi baffi per essere ricordati in questo luogo? Beh, a parte rappresentare la casa di produzione Boosey & Hawkes, accompagnare Marilyn Monroe alla premiere in lingua inglese di Waiting for Godot nel 1955, introdurre David Bowie alla musica avant-garde di Peter Maxwell Davies e tessere trame e contatti tra i più prestigiosi artisti del secolo scorso, non molto.

O almeno, non abbastanza da rilanciare la moda del baffo "Kaiser": nonostante i suoi disperati tentativi, Malcom Smith non è infatti riuscito a scalzare dal podio il baffo "Hitler", che continua imperterrito a raccogliere l'attenzione e la curiosità della gente alle feste in maschera e non solo.

link

Morirono così


2 commenti :

  1. quest'uomo per me ha già vinto

    RispondiElimina
  2. Esigeva che i baffi occupassero tutta la circonferenza della testa, per la disperazione del suo barbiere

    RispondiElimina