domenica 6 marzo 2011

Alberto Granado (1922-2011)

L'HAVANA, REPUBBLICA DI CUBA - 5 marzo 1960... 5 marzo 2011: 51 anni esatti esatti separano il giorno in cui Alberto Korda scattò il ritratto noto come Guerrillero heroico da quello della dipartita di un altro Alberto: Alberto Granado, biochimico argentino-cubano.

Qual è il nesso tra i due eventi, chiedete? E' presto detto: anche il Granado era uno che con Ernesto Guevara c'entrava qualcosa: era infatti il tizio con cui il Che s'accompagnò per quel famoso viaggio giovanile a bordo della Poderosa II, raccontato in Notas de viaje (edito in Italia col titolo di Latinoamericana), diario del Che che fu poi trasformato nel 2004 in un film che non ho mai visto ma che tutti dicono sia una ficata (I diari della motocicletta).

Entrambi intrapresero l'avventura spinti dalla voglia di aiutare la gente e l'esperienza del viaggio (tra lebbrosari e poveracci in genere che non disponevano delle basilari cure mediche) ispirò profondamente i due, anche se in maniere molto dissimili tra loro: se Guevara intraprese la sua carriera di politico rivoluzionario, Granado decise di impegnarsi nell'area delle cosiddette scienze applicate. Nella sua vita ha creato decine di strutture atte a migliorare il mondo... insomma: uno dei grandi.
What I appreciated most was Che's honesty — and his ability to transform negative things into positive things. He was not compromising. It wasn't easy unless you shared his vision and believed in it.
Hasta la victoria siempre.

link

Morirono così


3 commenti :

  1. Dicono tutti sia una figata ma neanche io l' ho visto, ne' ho intenzione di vederlo. Resistere!

    RispondiElimina
  2. ahahah, dodehoek, siempre!

    -adl

    RispondiElimina
  3. QUE VIVA FIDEL !!! QUE VIVA LA REVOLUCION !!!!

    RispondiElimina