mercoledì 23 febbraio 2011

Premananda (1951-2011)

CHENNAI, TAMIL NADU, INDIA - Alla fine Premananda ha dovuto arrendersi al suo destino, dimostrando al mondo intero che l'essere un maestro spirituale vivente non vuol dire non doversi poi trasformare in un maestro spirituale morto.

Da qualche anno (una quindicina più o meno) era gradito ospite della prigione di Cuddalore in quanto giudicato colpevole di ben tredici stupri e, ciliegina sulla torta, di un omicidio. I suoi devoti ovviamente non si sono mai bevuti la storia della sua colpevolezza, basti dare un'occhiata a questo sito, così ricco di prove della sua innocenza.

Supposizioni su manomissioni dei test del DNA ed indizi che restano tuttora poco chiari però, nulla hanno potuto fare per evitare all'ormai cibo per vermi Premananda tre lustri di prigionia.

Vi invitiamo altresì a dare uno sguardo al suo sito ufficiale (il quale è anche tradotto in italiano) per rendervi conto voi stessi di chi il Premananda uomo fosse: un uomo di puro spirito, pronto, perfino dalla sua cella, a rispondere a qualunque domanda chiunque gli volesse porre.
Risponderò a qualsiasi domanda mi facciate. Quindi è un momento favorevole per chiedermi tutto quello che avete in mente e io vi risponderò. Allora chiedete, chiedete, chiedete è il momento buono. Risponderò a tutto quello che chiedete, scrivetemi e vi risponderò. Più avanti probabilmente non parlerò più, quindi fate tesoro di questo tempo!
Probabilmente? Cioé esiste la possibiltà che risponda anche da morto? Non resta che provare a scrivergli per scoprirlo.

link

Morirono così


0 commenti :

Posta un commento