lunedì 21 febbraio 2011

Perry Moore (1971-2011)

NEW YORK, GIVE IT BACK TO THE INDIANS, USA - Non c'è più William Perry Moore IV, produttore, regista, scrittore americano. Era dichiaratamente gay e cattolico ed erano proprio queste due perversioni a guidare il suo operato in vita: Moore è stato infatti il produttore esecutivo della trilogia de Le cronache di Narnia, la cui storia è notoriamente intrisa di parallelismi con il cristianesimo (tipo il leone, che simboleggia Cristo, che muore e poi risorge, cose del genere), ma anche l'autore del romanzo Hero, che narra le avventure di un giovane supereroe gay (di sicuro a suo agio con la calzamaglia).
Iniziò a ideare il soggetto dopo aver letto un albo degli X-Men nel quale Wolverine uccide Northstar, il primo supereroe gay dichiarato della storia, già sieropositivo, tra l'altro. Moore decise così di scrivere una storia per riproporre l'idea del supereroe omo in senso "positivo" (aveva anche stilato una lista dei supereroi omosessuali morti tragicamente (o comicamente)... ma veramente El Extraño è stato morso da un vampiro con l'HIV???).

Pare si fosse anche accordato con Stan Lee per la realizzazione di una serie tv basata sul suddetto romanzo, ma sembra che Showtime, inizialmente interessata, abbia rifiutato: peccato, dubito che con la morte di Moore qualcosa si smuova lo stesso.

Moore aveva anche scritto e girato, in tandem con il suo compagno Hunter Hill, il film Lake City con Sissy Spacek. E' stato proprio Hill a trovare il corpo senza vita del suo compagno, a quanto dicono spirato a causa di un'overdose da antidolorifici. E vabbé, pazienza, ora sarà in paradiso. Ah no, era gay, all'inferno!

link

Morirono così


7 commenti :

  1. poetico soprattutto il congiuntivo "si muovi" sapientemente coniugato alla fantozzi :)
    come sempre, grandissimi, comunque!! voglio diventare famosa solo per il vostro necrologio.

    RispondiElimina
  2. 私は妖精が、それは地獄へ行く場合でも、才能があったことを言う、あなたが知っている

    RispondiElimina
  3. A guardarlo bene aveva proprio una faccia da 'cattolico'.

    RispondiElimina
  4. Comunque Northstar non era sieropositivo, i mutanti sono immuni all'HIV.

    RispondiElimina
  5. Non sapevo di questa storia dell'immunità dei mutanti, comunque hai ragione, Northstar non era sieropositivo, avevo letto male (pare che originariamente intendessero farlo morire di AIDS, poi cambiarono idea http://en.wikipedia.org/wiki/Northstar#Sexuality)

    RispondiElimina
  6. Quei bastardi hanno fatto morire Northstar in 3 (tre) universi differenti ! Questo vuol dire avercela proprio con i gay.

    RispondiElimina