martedì 9 marzo 2010

Phil Harris (1956-2010)

ST. PAUL, ALASKA - Può una puzzetta condannare a morte voi e tutta la vostra comunità? Certamente, ma solo se appartenete a questa specie di granchi mostruosi, le vittime preferite dell'uomo ritratto qui in foto: stiamo parlando di Phil Harris, diventato noto grazie alla serie di reality/documentari Deadliest catch trasmessi da Discovery Channel. Comandava la Cornelia Marie, andando a pesca di granchi nel Mare di Bering e portandosi a casa la pagnotta in quanto maestro nel fare uno dei lavori più pericolosi del mondo assassino di centinaia di bestie per il sollazzo dei decerebrati che guardano i reality show, la peggior specie di programmi mai visti in tv.
Constatazioni velenose a parte, i suddetti granchi venivano poi venduti come cibo, una pratica in uso da centinaia di persone nel mondo che lo fanno per tirare avanti, senza intascare soldi dagli sponsor sui quali poteva contare Phil.
A dispetto del titolo della trasmissione, la cosa più mortale con cui abbia mai avuto a che fare il signor Harris è stato un infarto ictus, che lo ha colto mentre stava tranquillo tranquillo nella sua barca ormeggiata nel porto si St. Paul in Alaska.

link

Morirono così


42 commenti :

  1. Idiota che hai scritto questo articolo...

    Phil e' morto per un ICTUS!

    RispondiElimina
  2. Qui uno sticazzi ci sta tutto.

    RispondiElimina
  3. Tu che hai scritto quest'articolo fai bene a contestare i reality ma a mio avviso deadliest catch è solo un documentario su gente che si rompe le ossa sotto il freddo per far campare le proprie famiglie pescando e non vedo niente di irregolare nel pescare dei granchi decerebrati che hanno tutto il tempo per riprodursi e proliferare in quanto la stagione di pesca è ben regolamentata (visto che non siamo in italia) e quindi non si pesca in maniera selvaggia ne tanto meno si pescano specie in via di estinzione come le balene ad esempio. Prima di scrivere puttanate su di una persona deceduta informati ignorante!

    RispondiElimina
  4. Phil Harris era un gigante, dovresti sciacquarti la bocca prima di parlare di lui. Quantomeno dovresti riportare informazioni corrette prima di dare fiato alla tua fogna. Era un uomo che lavorava duro, non uno schiacciabottoni come te. Se valessi un decimo di Phil Harris, potresti considerarti una gran persona, ma non è cosi

    RispondiElimina
  5. Vergogniati, iniorante!

    RispondiElimina
  6. Phil Harris era un gigante 'mpetto a te!
    http://www.youtube.com/watch?v=Y-3m2mIYBd0

    RispondiElimina
  7. Effettivamente potevi scrivere di meglio idiota. Questa è gente che si spacca le ossa letteralmente in un lavoro che l'80% della popolazione mondiale puo' solo sognare. Ci vogliono molte palle per fare il pescatore a -40 gradi...tu che mestiere fai?

    RispondiElimina
  8. allora è probabile he ti si è gelato il cervello e non sai quello che dici. Onore e rispetto al grande capitano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io conosco pescatori ai quali si e' gelato il culo...
      Pescavano a 90 gradi.

      Elimina
  9. Un grand'uomo,che vive in mare e muore in mare..tutto ciò che ha preso ad esso,l'ha ridato con la vita!tu che fai l'animalista di turno,o il manifestante di Greenpeace,continuerai a sparare cazzate,xchè n sai che significhi lavorare!

    RispondiElimina
  10. Ho visto la puntata ieri sera......chi ha scritto questo pezzo secondo il mio modesto parere non capisce propio una mazza....per essere fini.

    RispondiElimina
  11. phil è e sarà sempre un grande uomo ...vai phil proteggi tutti i tuoi compagni da lassù!!

    RispondiElimina
  12. vai a lavorare figlio di papà...invece di scrivere merda...

    RispondiElimina
  13. possibile che si siano accorti solo ora che phil harris è morto?

    o forse stanno trasmettendo le repliche su discovery channel?

    RispondiElimina
  14. lui almeno lavorava per portarsi a casa la pagnotta e cmq se nn lo sai quadagnano 2 milioni di dollari a stagione .....mica penserai che queste persone guadagnavano molti soldi facendosi riprendere era solo un modo per capire cosa rischiano per fare questo lavoro
    e poi te che hai scritto questo articolo sei un coglione ciuccia pile e ti ci vorrebbe un po del lavoro che faceva phil ....quindi posta articoli del tuo livello

    RispondiElimina
  15. lasciate stare i coglioni che scrivono quelle stronzate. :primo, deadliest catch era un documentario non un reality, secondo vorrei avere la meta' delle palle che aveva il cap. harris. Quello che si vede non e' inventato, o creato al pc, ma tutto vero. Quindi, per me, uno che fa quel lavoro merita solo rispetto

    RispondiElimina
  16. Visto quello ke ha scritto non mi andava neppure di mettere un post su questa pagina,la trovo una chiavica, ma una cosa la voglio scrive: sei un coglione....

    RispondiElimina
  17. te che hai scritto questo articolo devi essere un idiota completo!!! capisco che per essere notato devi scrivere puttanate, ma il tuo risultato è solo quello di essere notato per la tua ingnoranza totale, e per la mancanza di rispetto. devi essere uno che non fa un cazzo nella vita questo si capisce perche per guadagnarti la pagnotta guarda che cazzate devi scrivere!!!! fossi in te prima di giudicare gli altri mi guarderei allo specchio e dopo essermi sputato varie volte in faccia riscriverei tutto da capo

    RispondiElimina
  18. Io ci metterei tu nella nassa come esca, impiatro mangialattughe incompetente e probabilmente cerebroleso. Phill un eroe, un padre, un grande marinaio. Andrea ge.

    RispondiElimina
  19. Io ci metterei tu, impiatro. Nicola ge.
    P.S.: Phil un profeta, un nonno e forse anche uno zio.

    RispondiElimina
  20. Phil è stato un esempio per tutti noi giovini facisti. Attento autore.

    EIA EIA OLALA'

    RispondiElimina
  21. NON C'ENTRA NE LA POLITICA NE LA FILOFIA! ERA UN PADRE E UNO SPIRITO INQUIETO CHE HA TROVATO LA PACE NEL MARE E NEI SUOI FIGLI!

    RispondiElimina
  22. secondo me un poco c'entra, la FILOFIA...

    RispondiElimina
  23. Sei un idiota! Vai a cacare, de tu fossi un miliardesimo del grande phil stavi apposto. Batterista, motociclista e ovviamente capitano coni controcoglioni.
    Come ti permetti di fare un post del genere, vergognati!

    RispondiElimina
  24. amico ti conviene chiudere questo articolo o meglio tutto il sito... o finirai assieme ai granchi

    RispondiElimina
  25. FARESTI LA MIGLIORE COSA HA CANCELLARE QUESTO ARTICOLO... IDIOTA.

    RispondiElimina
  26. Anno fato qualcosa per dedicato a Phil Harris qui in italia, a il mio parere e bello


    http://www.ebay.it/itm/TOPPA-PATCH-CAPTAIN-PHIL-HARRIS-Deadliest-Catch-Memoria-/250870838167

    RispondiElimina
  27. Accademico della Crusca25 ottobre 2011 14:07

    ...e voi fareste meglio a studiare la grammatica italiana, miei giovani amici.

    RispondiElimina
  28. sei solo un povero fallito se scrivi questo su un uomo che merita di essere chiamato tale,visto che faceva un lavoro dure e dignitoso per mandare avanti la famiglia,non come te che stai li davanti al tuo pc a disprezzare la vita degli altri perche loro sono riusciti dove tu evidentemente hai fallito e quidi ti sfoghi con dei morti che hanno vissuto al massimo e sono diventati qualcuno.
    sei un verme senza dignita e senza principi,io ti auguro di vivere al più allungo possibile perche e solo se c'è gente come te che ai veri uomini viene voglia di diventare qualcuno.

    un grandissimo addio all'immenso capitano,grande lavoratore e brav'uomo phil harris

    RispondiElimina
  29. we ciuccio te ne sei reso conto ke ti 6 preso solo insulti??....ma xkè nn torni a scrivere articoli sui coccolotti, invece di sparare cagate su persone che varranno sempre 10 volte te e tutta la tua famiglia?? nella catena alimentare tu rappresenti la merdina che esce dal culo di quei granki....e come in un film di aldo giovanni e giacomo, speriamo passi sant'antonio col sacco nero che ti porta via bestiaccia

    RispondiElimina
  30. un grandissimo addio all'immenso capitano,grande lavoratore e brav'uomo phil harris

    RispondiElimina
  31. ma xche' non rispondi testolina penica? a guardare la storia del grande .
    capitano mi si spezza il cuore!! aveva un quintale di palle cazzo ed e' morto per quello che credeva. ciao grande Phil

    RispondiElimina
  32. ma xche' voi giovani non la smettete di scrivere xche'?

    RispondiElimina
  33. Un padre che dimostra amore verso i figli e rispetto per il lavoro che fa portandosi dietro la propria responsabilita' e dei suoi marinai in uno dei mari piu' pericolosi al mondo....non hai fatto altro che aver espresso nel tuo articolo la tua poverta' di uomo...sei solo una totale tristezza.

    RispondiElimina
  34. Come osi insultare in primis un grande uomo, e in secundis uno che non può risponderti perchè deceduto, mettiti vergogna emerito coglione

    RispondiElimina
  35. Io ti spaccherei il culo, parlare in questo modo di pesone che fanno lavoro di tutto rispetto
    Che gente decerebrata..........

    RispondiElimina
  36. meglio un giorno da leoni che 100 giorni da pecore

    RispondiElimina