sabato 31 dicembre 2011

Novembre 2011 - And the winner is...

JOE FRAZIER
Aveva i pugni nelle mani
"Ali kept calling me ugly, but I never thought of myself as being any uglier than him, I have 11 babies, somebody thought I was cute."
-da un'intervista al New York Times

Ci hanno provato in tanti a metterlo k.o., ci ha provato Cynthia Myers a colpi di tette: niente. Ci ha provato il delfino Shadow a colpi di coda: niente. Cristo, ci ha provato persino Papa Bue con il suo essere uno e bovino... niente da fare: Smokin' Joe è il Morto del Mese in questo round.

E' la seconda volta che un boxeur conquista il prestigioso titolo. Rinnoviamo a Joe l'augurio che già facemmo a suo tempo a Giovanni Parisi e speriamo che lui, a differenza di quest'ultimo, si faccia davvero strada a colpi di uppercut per diventare Il Morto dell'Anno.

Morirono così


1 commento :

  1. Ho imparato a conoscere la storia di Alì e Frazier dai film e dalla cronaca, le loro sfide ed i loro caratteri; due atleti eccezionali, si rispettavano e si combattevano lealmente sul ring....una razza del tutto diversa dagli atleti che conosciamo. Questi individui qui non solo ti fanno amare la vita e lo sport, riescono a renderti simpatica anche la morte.

    RispondiElimina