lunedì 6 giugno 2011

Leon Botha aka DJ Solarize (1985-2011)

CAPE TOWN, SOUTH AFRICA - Mi spiace, ma non sono mai stato un conoscitore del rap, né tantomeno della nobile arte della pittura... se poi mi dovessi trovare a parlare della progeria non saprei proprio da dove cominciare.

Leon Botha invece era addentro a tutti e tre i campi: sia pittore (qui alcuni dei suoi dipinti) che dj (nota la sua collaborazione con la band formata da Yo-landi Vi$$er, Ninja e DJ Hi-Tek, Die Antwoord), per non parlare del fatto che, con i suoi 26 anni (compiuti ieri, un giorno prima di morire) è stato uno dei più longevi progeriaci che la letteratura medica ricordi.

Come già detto in apertura, non sono un esperto. Lui lo era, perciò chiuderò con un piccolo tassello che ci potrà avvicinare per lo meno alla conoscenza del rap, un invito a non far incacchiare i suoi amici:
If you don't like funerals, don't kick sand in Ninja's face.
Amen, fratello.

link

Morirono così


1 commento :

  1. I die Artwood li hanno sparati ovunque, strano che vi fosse scappato il progenico

    RispondiElimina