lunedì 4 maggio 2009

Aprile 2009 - And the winner is...

MARIO VANNI
Ex-postino
“Viva i' duce, il lavoro e la libertà.
Ritorneremo! Prima o poi!”
dal processo Pacciani

L'unica cosa che ha ammesso al processo è "sono stato a fa' delle merende co' i' Pacciani". Se poi queste merende fossero banali rosticciate di salsicce o brutali omicidi di coppiette, non lo sapremo mai.

L'ultima parola, come al solito, spetta a dio.

Morirono così


8 commenti :

  1. Certo che in italia stiamo veramente messi male con le investigazioni, questo povero demente era il mostro di firenze? h ah aah ah h aha ah ah ma fatemi il piacere ,che riposi in pace povero diavolo,poi si lasciano liberi amanda e raffaele con tanto di prove... che stranamente spariscono..

    RispondiElimina
  2. viva dd'uce rishshsh ss shshhsorgeremo hic!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova te coglione senza dentiera, dato che in carcere ti levano anche quella..

      Elimina
    2. Ue'la' strunzillo! Io so' l'unico che sta' difendendo la memoria di questo povero grullo di paese .Altro che mostro ddi firense gli hanno fatto un sedere cosi' a questo poveruomo il giudice canessa spero crepi co' un male inculabile ,e w il duce!

      Elimina
    3. Quoto anonimo, Alessio Trecci, nuttencazzà...

      Elimina
  3. Tre ubriaconi sarebbero "il mostro di firenze", capaci di tutto ciò per due decenni, carcerati senza prove, morti in modo misterioso come pure il dottore di perugia e tanti altri oltre alle povere vittime. Purtroppo questa è la verità processuale, quella reale è andata regalata.

    RispondiElimina
  4. Che schi fo che e' l'italia terroristi brigatisti rossi liberi e beati con 8 omicidi che schifo di giudici tutti a favore dei culattoni e mai della verita'.

    RispondiElimina
  5. ecco, questo è il tipico fascista

    RispondiElimina